angolo sinistro Angolo destro
Produzione e vendita di arance e agrumi siciliani coltivazione di arance
  Arance > Arancia Rossa di Sicilia
     

Arance Rosse

Piana di Catania

Le arance rosse contengono le antocianine, che conferiscono alle arance il caratteristico colore rosso più o meno intenso a seconda della varietà, del grado di maturazione e delle condizioni pedoclimatiche.

Appartengono allla categoria esclusivamente le arance di qualità Tarocco, moro e sanguinello.

La zona di produzione dell'"Arancia rossa di Sicilia" comprende quella parte di territorio della Sicilia orientale ritenuto idoneo per la coltivazione dell'arancia, situato in prossimità del vulcano Etna, e così individuato:

Provincia di Catania - Territorio seguenti comuni: Adrano, Belpasso, Biancavilla, Caltagirone, Castel di Judica, Catania, Grammichele, Licodia Eubea, Militello in Val di Catania, Mineo, Misterbianco, Motta Sant'Anastasia, Palagonia, Paternò, Ramacca, Santa Maria di Licodia, Scordia e Randazzo limitatamente all'area detta "isola di Spanò".

Provincia di Siracusa - Territorio dei seguenti comuni: Lentini, Francofonte, Carlentini, Melilli, Augusta

Le arance coltivate in altre zone della Sicilia, ma in territori diversi da quelli su elencati ovvero in altre regioni d'Italia, come ad esempio le arance calabresi, hanno caratteristiche organolettiche e salutistiche certamente non paragonabili a quelle dell' Arancia Rossa di Sicilia.

Acquistare Sanarancia significa avere la certezza di acquistare non un qualunque prodotto agrumicolo, bensì il meglio dell'Arancia Rossa di Sicilia, selezionato per voi.

Storia delle arance rosse (dalle "Indie" alla Sicilia)

Secondo le testimonianArance Rosse raffigurate in un quadroze di cui disponiamo l'arancia rossa fece la sua prima comparsa sul suolo italico soltanto a partire dal XVII secolo, importata dalle Filippine (o dalla Cina) da un monaco missionario gesuita, tal Giovan Battista Ferrari che nell'opera "Hesperides" utilizza l'espressione latina ”aurantium indicum purpurei coloris medulla", descrivendo indubbiamente per primo un'arancia a polpa pigmentata, tale circostanza è confermata sul piano delle arti pittoriche dalla raffigurazione di arance dalla buccia rossa da parte del pittore cortigiano Bartolomeo Bimbi che operò alle dipendenze di Cosimo III e dei Granduchi di Toscana tra il XVII ed il XVIII secolo, noto per la sua capacità di riprodurre fedelmente forma e colori di piante, frutti ed alberi da frutto. La diffusione delle arance rosse in Europa e segnatamente nelle zone più votatate alla loro coltivazione, quali la Sicilia, è legata ai commerci dei mercanti genovesi che si occuparono di trasportare tale frutto assieme alle spezie ed ai tessuti provenienti dall'Estremo Oriente. Soltanto nel '700 e nel '800, a seguito di innesti particolarmente riusciti e tendenti a rimuovere l'amaro dalle varietà d'arance fino ad allora coltivate e in virtù delle particolarità uniche del territorio etneo e del microclima circostante, l'agrumicultura in Sicilia assume un ruolo trainante nelle economia agricola del territorio contribuendo alla ricchezza della regione grazie alla cospicua produzione di arance rosse.

Giardino d'arance rosse di Sicilia
Piantagione di arance rosse
Arance rosse e zagara
Paniere d'arance rosse
Arancia rossa
  • arance rosse

  • arance polpa rossa

  • arance di sicilia

  • piana di catania

  • rosse di sicilia

  • arance dell'etna

  • arance igp

  • arancia pigmentata

  • arancia sicula

  • arance paternò

  • arance ramacca

  • polpa rossa